Accedi

Le farmacie di Asti avranno una nuova figura professionale al servizio della salute dei clienti: l’infermiere dietro al bancone.

Lo ha previsto il nuovo accordo tra Confcommercio e UilTucs di Asti. “Al momento ne è già stato assunto uno che ha già preso servizio alla farmacia San Domenico Savio”, precisa il segretario UilTucs di Asti Francesco Martino. “Si tratta - aggiunge il direttore di Confcommercio Asti, Claudio Bruno - di una nuova figura di alta valenza socio-sanitaria che rappresenta un arricchimento della classificazione del personale finora non prevista dal contratto nazionale per le farmacie private”. L’infermiere in farmacia “permette non solo un servizio aggiuntivo - prosegue Martino - ma per facilitare i servizi essenziali per la salute”.