Pescia - Una lite è sfociata in una violenta colluttazione al pronto soccorso dell'ospedale di Pescia (Pistoia) dove un giovane veniva accompagnato al nosocomio dal padre invalido poiché accusava forti dolori allo stomaco.

Qui è iniziata una discussione con un operatore sanitario (dipendente di una ditta esterna), sembra a causa della presenza del padre del ragazzo, presente in qualità di accompagnatore, nella sala riservata ai pazienti. I carabinieri stanno ricostruendo i fatti, ma il bilancio finale parla di lesioni guaribili in 35 giorni per l'infermiere e di un pugno al volto ricevuto dall'anziano. Il giovane che era in attesa di essere visitato è stato denunciato, accertamenti in corso sulla condotta dell'operatore sanitario

Joomla SEF URLs by Artio