Un nuovo caso di aggressione al pronto soccorso dell'ospedale "Santa Maria delle Croci" di Ravenna. Vittima dell'episodio un infermiere, che ha riportato contusioni guaribili in cinque giorni.

L'aggressore, un cinquantenne bloccato dalla Polizia, è stato denunciato per lesioni e interruzione di pubblico servizio, oltre ad una sanzione per ubriachezza molesta. Si sfoga un infermiere in servizio: "Cari cittadini il primo pensiero non deve essere "hai scelto tu di fare questo lavoro" perché il nostro lavoro non è quello di "assistere" ormai quotidianamente alle stesse persone con le stesse problematiche spesso dovute a degrado sociale. Si, perché è di questo che si sta parlando".

"Io ho scelto scelto di fare questa professione come tanti miei colleghi per aiutare il prossimo per essere al servizio dei cittadini, ma credetemi è dura vedere quando un sistema non funziona quando vedi che non riesci a dare una giusta assistenza - aggiunge -.

Credetemi è dura vedere quando i "soliti" pazienti creano danno ad una popolazione che ancora crede nei pochi principi che ci sono rimasti e al rispetto del prossimo, forse il primo caso di "malasanità" provocato dalla "mal civiltà".

Concludo questo "sfogo" ringraziando tutte quelle persone che riescono a mantenere la lucidità e un comportamento di rispetto anche pronunciando un semplice grazie a chi sta lavorando per loro nonostante entrino in un contesto di sofferenza come quello del pronto soccorso o durante l'intervento del 118".

 

 

Joomla SEF URLs by Artio