Accedi
  • Nessun messaggio da mostrare.

Con una recente sentenza (IV sezione, 21 gennaio 2016 n. 2541) la Corte di Cassazione ha fissato rilevanti principi di diritto in materia di rapporti tra medici e infermieri con importanti riflessi sia in ordine al profilo della subordinazione gerarchica che al profilo dell’esercizio professionale.

Leggi tutto...

La possibilità da parte del dirigente di obbligare, per esigenze di servizio, i propri dipendenti allo svolgimento di attività straordinarie, incontra il limite dell’accettazione da parte dei dipendenti del maggior orario di lavoro a loro richiesto. Il dirigente, pertanto, che vede rifiutarsi l’adempimento da parte dei proprio personale allo svolgimento delle attività richieste quale lavoro straordinario, non ha più a disposizione l’arma della sanzione disciplinare, in quanto l’eventuale rifiuto alle prestazioni straordinarie richieste, incontra il limite anche nel lavoro pubblico della necessaria ed obbligatoria accettazione da parte del dipendente. Questa è la sintesi dei contenuti rinvenibile nella recente Sentenza del 04 agosto 2014, n. 17582 della Corte di Cassazione, sezione del lavoro.

Leggi tutto...

Il testo di legge su cui si discute in commissione Igiene e Sanità al Senato è un inganno utile solo a coloro che non avrebbero alcun vantaggio dal cambiamento. I motivi di ciò sono spiegabili con la mancanza di idee, con gli interessi degli attuali ordini e collegi e con il tentativo di sottrarre gli stessi ordini agli obblighi sulla trasparenza. Vorrei richiamare l’attenzione su un testo di legge in discussione al senato (commissione sanità) con il titolo “Riordino della disciplina degli ordini delle professioni sanitarie”.

Leggi tutto...

Nella governance delle aziende sanitarie si pongano anche degli elementi di deterrenza alle figure apicali e ai rispettivi “sponsor” politici locali, chiamandoli a rispondere “in solido” dei danni generati in caso di pessima gestione per colpa o, peggio, dolo 03 LUG - Nel mio intervento del 19 giugno su QS ho provato a lanciare un sasso nel paludoso stagno della monocraticità del DG e della governance aziendale. Dopo altri interventi in merito di pregevoli esperti riprendo il tema e provo ad approfondirlo. L’economista nippo-americano Okun a metà anni ’70 sintetizza con arguzia lo status di sistemi organizzativi pubblici inefficienti con la metafora del giardiniere col secchio bucato e la fontana lontana dall’orto.

Leggi tutto...

Solo gli infermieri che prestano effettivamente servizio per un intero turno nelle terapie intensive, sub intensive e nelle sale operatorie hanno diritto alla specifica indennità di rischio e disagio prevista dall’art. 44, comma 6, lettere a) e b) del  CCNL 01.09.1995.

Leggi tutto...

Il riposo compensativo dipendenti pubblici è un giorno non lavorativo che  compensa la mancata fruizione di un giorno ordinario di riposo quale può essere il sabato (nella settimana corta), la domenica o un qualsiasi giorno festivo in cui il dipendente, per esigenze aziendali, sia stato costretto a lavorare. Per fare un esempio pratico, se un dipendente pubblico lavora sette giorni di seguito,  inclusa la domenica, nei giorni successivi  dovrebbe usufruire di una pausa dalla sua attività. 

Leggi tutto...

Corte di Cassazione Civile, sezione lavoro, sentenza n. 18808 del 7 Agosto 2013. Pubblichiamo un breve commento alla sentenza in oggetto a seguito di richiesta di un nostro lettore. Se all'infermiere generico, per carenze organizzative della struttura sanitaria presso cui è impiegato, vengono assegnate le stesse mansioni dell'infermiere professionale, allora il primo ha diritto alla medesima retribuzione spettante al secondo.

Leggi tutto...

E’ pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 57 del 10 marzo 2014 il Dlgs 19 febbraio 2014, n. 19 Attuazione della direttiva 2010/32/UE che attua l’accordo quadro, concluso da HOSPEEM e FSESP, in materia di prevenzione delle ferite da taglio o da punta nel settore ospedaliero e sanitario che disegna le regole per garantire la massima sicurezza possibile negli ambienti di lavoro sanitari, grazie alla prevenzione delle ferite provocate da tutti i tipi di dispositivi medici taglienti (punture di ago comprese) e alla protezione dei lavoratori a rischio nel settore ospedaliero e sanitario.

Leggi tutto...

Regioni: e’ illegittima sia la stabilizzazione di dipendenti senza concorso, in assenza di comprovate ed insuperabili esigenze, sia le disposizioni che permettono alle amministrazioni regionali la potestà di indizione di concorsi interamente riservati.

Leggi tutto...