Accedi

Paziente affetto da HIV: una domanda

6 Anni 6 Giorni fa #12782 da Sage
Paziente affetto da HIV: una domanda è stato creato da Sage
Perdonate l'intromissione e spero che la categoria del forum sia quella adeguata ma ho un quesito apparentemente stupido che mi attanaglia e che onestamente non sapevo a chi rivolgere, mia madre è un'ex infermiera e mi ha indirizzato qui.

La mia fidanzata è attualmente ricoverata presso una struttura specialistica per il trattamento delle malattie infettive.

Avendo avuto diversi anni fa la Tubercolosi inizialmente si è pensato ad un suo riacutizzarsi, quindi è stata messa in una camera da sola sotto protocollo di isolamento respiratorio.

In realtà si trattava di un'infezione da enterococco che forse ha persino causato una "lieve" endocardite, caduto il protocollo da isolamento hanno immediatamente inserito in camera un'altra paziente.

Passano i giorni e la paziente menziona di essere immunodepressa da anni, la mia fidanzata chiede ad un'OSS con cui ha confidenza e le viene confidato in via non ufficiale che la compagna di stanza è affetta da HIV.

Ora, la mia fidanzata è terrorizzata (usano gli stessi servizi, la camera è angusta, etc.) ma non è quello il punto, ciò che mi chiedo è, è pratica comune tenere celata una tale informazione per giorni e settimane quando potrebbe potenzialmente mettere a repentaglio la salute dell'altro paziente?

Cosa possiamo/dovremmo dire allo staff infermieristico e medico?

Ci sono rischi reali a cui va incontro la mia fidanzata?

Un ringraziamento anticipato a chi vorrà rispondere ad un quesito così delicato.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: fabio sanna
Tempo creazione pagina: 0.231 secondi