Accedi

Già l’anno scorso il personale infermieristico di tutta la Sicilia era sceso in piazza a Palermo per protestare contro le politiche regionali a riguardo delle mancate assunzioni e di una “rimodulazione della rete ospedaliera vergognosa alla quale si accompagnava un calcolo dei coefficienti di fabbisogno del personale sanitario altrettanto indecente” scrivono sul sito Nursind.

Leggi tutto...

PALERMO- In Sicilia la carenza di infermieri aumenta del 35% il rischio di mortalità dei pazienti. Vanno sbloccati subito i concorsi nella Sanità. Nell'Isola vi sono almeno 5 mila infermieri che attendono lo sblocco dei concorsi, mentre gli altri 15 mila già in servizio confidano al più presto nell'arrivo dei rinforzi.

Leggi tutto...

A due giorni dalla scadenza del contratto di lavoro fissato per il prossimo 30 giugno, ben 53 infermieri interinali dell’azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno non hanno ancora ricevuto alcuna comunicazione circa il loro futuro. Dal 1 luglio, quindi, si corre il rischio che il nosocomio con oltre cinquanta infermieri in meno che, quotidianamente, sono impegnati nei reparti di Pronto Soccorso, Obi, Neurologia etc, ai quali , inoltre, non sono state pagate le spettanze del mese di maggio per presunti ritardi nei pagamenti delle fatture da parte dell’azienda ospedaliera verso l’Agenzia per il Lavoro Lavorint.

Leggi tutto...

L'ultimo caso qualche giorno fa, ma la cronaca è ormai troppo piena di episodi in cui malviventi o squilibrati si recano al pronto soccorso di Campostaggia per avere delle cure e aggrediscono gli operatori del nosocomio valdelsano.

Leggi tutto...

CHIVASSO. Assumere infermieri e operatori socio sanitari, per fare in modo che siano entrambi presenti negli stessi orari, negli ospedali di Chivasso, Ivrea e Cuorgnè, come già avviene a Ciriè e Lanzo. Il bilancio dell’Asl/To4 è in attivo ormai da qualche anno (nel 2015 ci sono stati utili per oltre 5 milioni, finiti però nel fondo regionale per pagare i debiti) e «questo è merito, per buona parte, degli enormi sacrifici richiesti a tutto il personale».

Leggi tutto...

I presidi per l’incontinenza urinaria e/o fecale possono essere utilizzati come unico trattamento in caso di fallimento di altre forme di terapia, farmacologica o chirurgica, del disturbo o come supporto aggiuntivo ad altri interventi di tipo farmacologico.

Leggi tutto...

SALERNO. Dipendenti del Ruggi aggrediti dai pazienti. A pochi giorni di distanza l’una dall’altra si è consumata una doppia aggressione ai danni di due infermieri del reparto di Nefrologia dell’ospedale di via San Leonardo. In entrambi gli episodi, uno è avvenuto venerdì scorso e l’altro è stato lunedì mattina, due infermieri sono stati presi a pugni dai pazienti che avevano preso in cura. A pagarne maggiormente le spese è stato il lavoratore che venerdì scorso era di turno nel reparto in cui vengono ospitati gli ammalati di reni.

Leggi tutto...

Insieme a tromboflebiti ed infezioni, la dispersione del farmaco al di fuori del vaso è una potenziale complicanza della somministrazione di ogni terapia endovenosa, periferica e centrale. Il fenomeno viene definito stravaso infiltrazione; anche se di frequente vengono intesi in modo improprio come sinonimi, anche nel contesto della letteratura specifica, esiste una differenza sostanziale.

Leggi tutto...

Il nostro paese ha bisogno di 17mila infermieri per soddisfare la norma Ue sui riposi e i turni di lavoro. Altri 30mila sono necessari per affrontare le richieste che aumentano di pari passo con la crescita dell’età della popolazione. Sono i dati diffusi dallaFederazione nazionale dei collegi infermieri in occasione del convegno ‘Il fabbisogno dei professionisti sanitari nei prossimi 20 anni: l’esperienza italiana nell’ambito del progetto europeo’.

Leggi tutto...